ama-la

Aiutiamo donne rifugiate e i loro figli a raggiungere l’autonomia grazie all’artigianato, in un percorso fatto di accoglienza, integrazione e rinascita.

Dove l’incontro è trasformazione e rinascita

Ama-La accoglie e accompagna le donne rifugiate in un processo di crescita ed autonomia basato sull’incremento della stima di sé, dell’auto-efficacia e dell’autodeterminazione per far emergere risorse latenti e portare la donna ad appropriarsi consapevolmente del suo potenziale creativo.
Gli antichi saperi artigiani, conservati dai maestri calabresi vengono tramandati a delle donne immigrate con un passato contrassegnato dalla violenza e da eventi traumatici come la guerra, la tratta, la violenza sessuale…
Happy, Ilhaan, Majida, Harmony, Yaram, Amal, Ana imparano a tessere all’antico telaio, cucire, ricamare, progettare vestiti, sciarpe ed accessori realizzati con materiali riciclati, tinti con materiali naturali e a km zero.
I prodotti che trovi nel nostro negozio sono creati da queste donne e i proventi della vendita contribuiranno alla sostenibilità della bottega che ha l’obbiettivo di dare lavoro alle donne rifugiate e contribuire allo sviluppo culturale del territorio.

Gli accessori Ama-La

I prodotti Ama-La raccontano storie senza tempo: sono creati a Camini, con tecniche antiche, come la tessitura al telaio, utilizzando un design essenziale e quindi sempre attuale. Abbiamo a cuore l’eco-sostenibilità e l’eticità delle nostre creazioni e per questo utilizziamo materiali locali, di riciclo e tecniche ecologiche come l’eco-printing e la colorazione di tessuti al vapore con l’utilizzo di erbe, cortecce, foglie e fiori del territorio.

Sostieni il progetto

Puoi sostenere il progetto acquistando dal negozio i nostri prodotti oppure con una donazione libera: