il progetto

Ama-La deriva dal tibetano: Ama significa “donna e madre” e La esprime rispetto e affetto. Il nome è stato scelto perché crediamo che i valori alla base di questo progetto rispecchino quelli che lo psicoanalista C.G Jung definisce come l’archetipo della madre intesa come “magica autorità di ciò che è benevolo, protettivo, tollerante; ciò che favorisce la crescita, la fecondità, la nutrizione; i luoghi della magica trasformazione, della rinascita”. L’approccio integrato della presa in carico e il puntare sull’integrazione lavorativa e l’autonomia di donne vittime di violenza è fondamentale per poter contrastare, in un ambiente sicuro e protetto, quelli che sono gli effetti della violenza fisica, sessuale, psicologica e le conseguenze della “violenza economica”.

Ama-La è un progetto di EUROCOOP Servizi Cooperativa Sociale a carattere umanitario e finanziato con il contributo OttoxMille dell’Unione Buddhista Italiana. La sua finalità è l’accoglienza, la presa in carico psico-socio-sanitaria e l’integrazione lavorativa di donne rifugiate, sole o con un minore, senza alcun limite di età né di provenienza. Il percorso si compirà attraverso la formazione e creazione di prodotti tessili artigianali.

Il progetto nasce nel paese di Camini (RC), un paese protagonista da anni di una straordinaria esperienza di accoglienza.

Nello specifico, Ama-La prevede la formazione in tessitura al telaio, cucitura, modellismo e creazione di prodotti tessili artigianali, frutto dell’incontro tra diverse tradizioni e antichi saperi, con un’attenzione particolare all’innovazione tessile per la creazione di linee di prodotti ecologici, etici, estetici e di tendenza.

I prodotti che creeremo, capi d’abbigliamento, complementi d’arredo e accessori vari, saranno realizzati attraverso le pratiche antiche delle tradizionali arti e artigianato tessile calabresi, ovvero ricamo, filatura, tessitura al telaio, la filatura della ginestra, che si coniugano con le conoscenze artigianali delle donne provenienti da altre regioni del mondo.

Attraverso l’utilizzo di tecniche innovative ed ecologiche come l’eco-printing (stampa e colorazione di tessuti al vapore con l’utilizzo di erbe, cortecce, foglie e fiori), le nostre lavorazioni tessili rispettano l’ambiente. La maggior parte dei materiali sono a km zero e le tecniche di lavorazione a minimo impatto ambientale, privilegiamo infatti il riciclo e il recupero di materie prime, come ad esempio i vecchi tessuti per realizzare nuovi tappeti, le pezzare.

Il progetto Ama-La rappresenta una possibilità preziosa, non solo per le donne accolte, ma per la stessa comunità di Camini, in quanto permette di preservare e perpetuare gli antichi mestieri e saperi artigianali che stanno scomparendo.

Ama-La vuole essere un’occasione d’innovazione e sviluppo sostenibile per un territorio, come quello calabrese, che fino al recente passato era caratterizzato da povertà e spopolamento cronico.

Questo progetto è nato grazie a:

EUROCOOP Servizi Cooperativa Sociale Eurocoop nasce nel 1999 per favorire l’inserzione lavorativa di soggetti svantaggiati e per riqualificare il territorio, attraverso la cura dello spazio pubblico verde e la ricostruzione del borgo abbandonato. Risale al luglio del 2011 per Eurocoop la prima esperienza con i primi migranti provenienti dalla Costa d’Avorio. OggiAggiungi un appuntamento per oggi sono circa 98 i beneficiari del progetto Sprar/Siproimi, per la maggior parte delle famiglie, provenienti dalla Siria, dalla Nigeria, Libia, Mali, Ghana, Pakistan, Sudan, Bangladesh, etc. Qui i progetti di accoglienza si sono intrecciati a diversi progetti architettonici, come le opere di ricostruzione delle case del borgo attraverso interventi di restauro e di bioedilizia, al recupero del patrimonio culturale, materiale e immateriale, la creazione di laboratori di ceramica, falegnameria etc., corsi di cucina locale e siriana (con la creazione di un bar-ristorante), recupero di terreni abbandonati dai migranti calabresi con la produzione di olio, vino, grano biologici, il babyparking gratuito per tutti i bimbi di età inferiore a 6 anni, i corsi di doposcuola per tutti i ragazzi scolarizzati.

Le azioni promosse dalla cooperativa per i migranti e locali hanno avuto come effetto positivo sul territorio di dare sollievo alla crescente disoccupazione, favorire la riapertura delle scuole, lo sviluppo di attività turistiche etiche internazionali (campi estivi di Amnesty International, ritiri di yoga, convegni ecc.).

* * *

Proloco Passarelli Rinaldi Sisto
La Pro loco di Camini è un’associazione di volontariato che svolge attività di promozione sociale, turistica, culturale, artistica del territorio in cui opera.

UNIONE BUDDHISTA ITALIANA INIZIATIVE UMANITARIE OttoxMille

L’Unione Buddhista Italiana (U.B.I.) è un Ente Religioso Buddhista riconosciuto con D.P.R. 3 gennaio 1991e finanzia tramite bandi iniziative aventi scopi umanitari in Italia e all’estero, proposte da Centri ad essa associati e/o enti terzi no profit di primo livello. Sono ammessi partenariati tra associazioni, aventi finalità istituzionali comuni.

Pur considerando favorevolmente tutte le iniziative a carattere umanitarie proposte dagli Enti interessati, l’Unione Buddhista Italiana per il 2019 ritiene prioritari interventi che sostengano progetti di aiuto negli ambiti dei flussi migratori internazionali. Il tema di rilevanza attuale è la piaga della violenza di genere nei confronti delle migranti.

* * *

SIPROIMI – Sistema di protezione per titolari di protezione internazionale e per minori stranieri non accompagnati.

* * *

Bando PartecipAzione 2020 di UNHCR e INTERSOS

Il sito Ama-La è stato realizzato con il supporto di Unhcr e Intersos attraverso il programma di capacity-building ed empowerment “PartecipAzione – Azioni per la Protezione e la Partecipazione dei Rifugiati.

I NOSTRI SPONSOR

Ama-La è un progetto di EUROCOOP Servizi Cooperativa Sociale a carattere umanitario e finanziato con il contributo OttoxMille dell’Unione Buddhista Italiana.
Il sito Ama-La è stato realizzato con il supporto di UNHCR e Intersos attraverso il programma di capacity-building ed empowerment “PartecipAzione – Azioni per la Protezione e la Partecipazione dei Rifugiati”.

Progetto realizzato con il sostegno della Pro Loco “Passarelli Rinaldo Sisto” Camini.