impatto

Sostenere Ama-La vuol dire sostenere un modello sostenibile a 360°.

Qui ad Ama-La creiamo i nostri prodotti artigianali con una particolare attenzione agli aspetti ecologici della produzione e delle materie prime.
Il nostro obiettivo non è solo l’impatto zero ma anche quello di creare una filiera virtuosa per il riuso di materiali nobili che sarebbero altrimenti destinati a divenire scarti.
Siamo fieri di avere creato un modello di produzione sostenibile a 360° che include gli aspetti ecologici, quelli sociali e quelli economici e che si basa sui seguenti quattro punti:

– 1 –

Non produciamo rifiuti

Ad Ama-La vengono utilizzati telai artigianali manuali e pertanto non abbiamo nessun consumo idrico, non produciamo emissioni di CO2 e non produciamo rifiuti.

– 2-

I nostri prodotti tessili sono tutti realizzati a mano sulla base del recupero e del riciclo

Recupero e riciclo

I nostri prodotti tessili sono tutti realizzati a mano sulla base del recupero e del riciclo:

  • Le sciarpe sono tessute con filati nuovi di rimanenze industriali destinate al macero.
  • Le borse, i tappeti, i copricuscini sono realizzati con strisce di stoffe nuove, anch’esse rimanenze industriali e di vecchi tessuti, che altrimenti dovrebbero essere smaltiti come rifiuti.

– 3 –

Da Ama-La i tessuti eco-printing sono colorati con tinture naturali

Tinture naturali

I tessuti eco-printing sono colorati con tinture naturali, foglie e piante che raccogliamo nel territorio e la “bollitura” si realizza con attenzione al minimo dispendio di acqua e gas.
I bagni di colore vengono riutilizzati più volte. Il consumo di acqua e gas finale per ottenere la colorazione è minore di quello per produrre sei bottiglie di passata di pomodoro casalinga.

– 4 –

Da Ama-La i tessuti eco-printing sono colorati con tinture naturali

Filiera locale

In questo momento stiamo cercando di ricostruire l’intera filiera della lana in modo artigianale:

  • Recuperiamo la lana dagli allevatori locali che altrimenti sarebbero costretti a bruciarla o smaltirla come rifiuto speciale.
  • Cardiamo la lana a mano con un cardatore a tamburo artigianale.
  • Filiamo a mano con un filatoio tradizionale a due cinghie in legno naturale.
  • I fili di lana sono colorati con piante tintorie quali la ginestra, la radice di robbia, le foglie di fico, il mallo di noce, le bucce di melograno…
  • I gomitoli di lana così ottenuti sono venduti a terzi o utilizzati per realizzare i nostri tappeti al telaio, chiudendo così il cerchio di produzione.